Jim Isermann

Jim Isermann

16/04/1997 - 25/05/1997

Isermann 2

J. Isermann, 1997 – ph: Roberto Marossi

JIM ISERMANN

Jim Isermann affianca l’uso del pennello e del colore alla manualit√† del lavoro a telaio, rivisitando modelli e linguaggi dell’arte contemporanea, dall’astrattismo all’arte minimal, dalla pop art alla pattern and decoration degli anni settanta. Alla concezione rigorosa del disegno e del colore si accompagna la contaminazione dei linguaggi artistici con la tradizione popolare della decorazione, del design, della produzione artigianale di oggetti e manufatti, in una celebrazione del piacere ottico e e del lavoro manuale che sembra voler contraddire ogni principio di serialit√† e omogeneit√† della cultura post-industriale.


 

 

 

Press release